giovedì 24 aprile 2014

Una prigione dentro

Ciao, volevo parlarvi di una sensazione che purtroppo non mi è nuova. E' sentirsi a partire dal cuore più o meno delle sbarre che lo ricoprono e che non gli permettono di respirare a fondo. E' davvero triste, mi sento imprigionata da cose che io stessa ho costruito, relazioni strette, che evidentemente ora non fanno più al caso mio ma da cui non riesco a liberarmi.
Bene ora che ho avuto il mio sfogo da depressa parliamo di cose più allegre o vi indurrò a tagliarvi le vene nel giro di un paio di secondi. Ho deciso di utilizzare questo blog anche per i miei innumerevoli nonché discontinui interessi quindi da ora in poi vedrete pubblicato un po' di tutto: viaggi in programma, talking about film e magari riflessioni su qualche notizia. Non so quanto potrò essere presente perché a volte vorrei scrivere qui e poi lo faccio nel mio "blog" di carta perché ci sono confessioni davvero troppo private che non sono pronta a fare in rete.
Un bacio